giovedì 29 marzo 2018

Torcello e Casa Andrich testimoni del turismo esperienziale da gustare con l'aceto balsamico di mele

La primavera del 2018 vede  Casa Museo Andrich riconfermarsi protagonista del turismo esperienziale. A partire da Pasqua 2018 offriremo ai nostri ospiti un aceto balsamico di mele prodotto con l'antico " Pom Prussian "  coltivato e amato dal maestro Lucio Andrich e da suo nipote Paolo che viene lavorato nella tradizione dalla bicentenaria Acetaia Reggianini e commercializzato in una confezione vestita con le opere della collezione Andrich in mostra a Torcello presso  www.museoandrich.com


mercoledì 31 gennaio 2018

Velme

Velme ricoperte d'acqua e di alghe d'estate 


foto 1. Dalle rive di Casa Andrich a Torcello (www.museoandrich.com) al centro il canale Silone tra la palude della Rosa e la palude di Cona verso la terraferma di Altino


Velma è un termine del dialetto veneziano (derivato da "melma") usato anche in ambito scientifico per indicare una porzione di fondale lagunare poco profondo ma comunque normalmente sommerso, che tuttavia emerge in particolari condizioni di bassa marea. Sono per questo generalmente prive di vegetazione (si possono constatare associazioni di Zostera noltii), a differenza delle barene che sono sommerse solo durante le alte maree.
Traggono origine dai sedimenti trasportati da correnti marine e fluviali che poi si depositano sui fondali bassi.
Dal punto di vista ecologico, anche le velme sono particolarmente interessanti, in quanto le forti variazioni di salinità e ossigenazione a cui sono soggette durante le emersioni e le successive sommersioni le rendono un ambiente ancor più selettivo di quello barenicolo. Ad esempio, il substrato (costituito soprattutto da fango e sabbia) offre riparo a policheti e molluschi durante la bassa marea.

Foto2. Foto del 30 gennaio 2018 ore 17.30 Dalle rive di Casa Andrich (www.museoandrich.com) verso la Palude della Rosa e la Casa delle Campanelle, si può vedere come il fenomeno dell'acqua bassa o bassa marea eccezionale ha superato gli - 80 cm rispetto al livello medio mare.





Foto 3 La stessa area ricoperta d'acqua il 16 febbraio 2015

Per avere più informazioni dettagliate sulle ricerche in laguna di Venezia vedere i 2 link sottostanti
Atlante della laguna vai al link Velme oppure www.atlantedellalaguna.it
Previsioni di marea laguna di venezia vai al link http://www.comune.venezia.it/it/content/centro-previsioni-e-segnalazioni-maree


giovedì 25 gennaio 2018

Le Moeche di Domenico Rossi sul prestigioso magazine Inspirations del Hotel Belmond-Cipriani di Venezia

A partire dal 2018 il pescaturismo di Domenico Rossi www.pescaburano.it  Casa Museo Andrich www.museoandrich.com  e Edipo Re  www.edipore.it collaborano con il Belmond - Cipriani di Venezia per promuovere il  turismo Luxury nella Laguna Nord di Venezia































giovedì 11 gennaio 2018

CHRISTA - il progetto della comunità europea per la Laguna Nord di Venezia

Martedì 16 gennaio 2018 dalle ore 14.00 alle ore 18.00 si terrà la giornata conclusiva presso la sede della Regione Palazzo Linetti, Sala CTR, Calle Priuli 99 - Venezia del Percorso di accompagnamento per la costruzione di un prodotto turistico volto a fare conoscere il turismo sostenibile in Laguna Nord di Venezia, a cui Casa Museo Andrich partecipa con altre realtà di Burano,  Mazzorbo e Torcello.

                                   https://www.regione.veneto.it/web/turismo/progetto-christa




domenica 31 dicembre 2017

RISCOPERTE Amico del maestro Lucio Andrich - Franco Montanari a Villa Solitaria a Torcello

La biblioteca di Villa Erizzo a Mestre ha il Fondo Montanari costituito dalla raccolta di libri di Franco Montanari che Lucio e Clementina Andrich frequentavano assiduamente come vicini di casa durante la loro vita a Torcello.



Ex libris del Fondo Montanari. Autore Remo Wolf
Il Fondo raccoglie 1.792 volumi appartenuti alla biblioteca dell'ambasciatore Moncalvese Franco Montanari (1905-1973)[40], che nel 1968 lasciò alla città di Venezia e alla Biblioteca civica di Mestre[41] i libri presenti nella sua residenza di Torcello: Villa Solitaria. Raffinato uomo di cultura, umanista, diplomatico, generale, intenditore e collezionista d'arte, Montanari raccolse nella casa veneziana un'importante collezione d'arte, donata al Comune di Moncalvo. La collezione donata alla Biblioteca civica di Mestre presenta libri di letteratura in lingua italiana, inglese e francese, libri d'arte e di viaggio, raccolti probabilmente durante l'attività di ambasciatore e caratterizzati dalla presenza in ogni volume degli ex libris, realizzati secondo la tecnica della silografia e dell’acquaforte, che la famiglia Montanari commissionò all'artista incisore trentino Remo Wolf, raffiguranti Torcello e Villa Solitaria. La raccolta, dal punto di vista dell'antichità e della rarità non è differente da quelle ricevute fin prima, ma soprattutto non è adatta ad una biblioteca pubblica. Dal punto di vista fisico rimane omogenea all'interno della Biblioteca civica di Mestre e viene denominata Fondo Montanari.



Gli scambi tra Lucio Andrich, Franco Montanari e Remo Wolf sono tra gli argomenti che Sophie Maningue de Chanaud curatrice del Louvre sta approfondendo nella realizzazione dei cataloghi ragionati sull'opera di Lucio Andrich